Procedura semplificata

Procedura per l'approvazione dei corsi da accreditare

Quali corsi frequentare

La CSP riconosce tutti gli eventi organizzati dall'AIIC (http://aiic.net/events/) e dalle sue Regioni, oppure proposti dai membri o dalla stessa CSP, e inseriti nella sezione CORSI sul sito di AIIC ITALIA.

Se decide di partecipare a uno di questi eventi, l'interprete potrà frequentarlo direttamente, senza alcuna autorizzazione preliminare.

Potrà altresì frequentare le conferenze degli Istituti elencati nella stessa sezione, avendo cura di informarsi sul rilascio di un Attestato di partecipazione.

Per gli eventi non-AIIC e non inseriti nel sito, il richiedente invierà per mail alla CSP una richiesta di inserimento del corso almeno 15 giorni prima dell'inizio del corso.

Alla richiesta di inserimento evento vanno allegati:

- il programma del corso/conferenza;

- altri documenti utili alla CSP per procedere all'approvazione dell'evento (orari, sede, programma dettagliato, modalità di iscrizione e di rilascio di un attestato di partecipazione).

La CSP non procede alla ricerca delle informazioni sulla base di link.

Entro una settimana dalla presentazione della richiesta, la CSP esamina la documentazione ed esprime a maggioranza (4 membri su 7) il proprio parere favorevole - con l'indicazione del valore formativo dell'evento (in giornate) - o sfavorevole. Il parere in entrambi i casi verrà inviato via mail.

NOTA: I corsi di lingua individuali saranno autorizzati caso per caso, ma non inseriti nella Lista eventi..

Riconoscimento Corsi

Non appena il membro avrà raggiunto 4 giornate di formazione per il biennio di riferimento, invierà alla CSP la richiesta di accreditamento allegando la documentazione sull'evento e l'Attestato/gli attestati di partecipazione (rilasciato/i dall'Istituto stesso o avendo riempito il modello).

Per scaricare il modello dell'Attestato di Partecipazione, cliccate qui.

La CSP confermerà l'avvenuto espletamento dell'obbligo di sviluppo professionale.

In caso di mancato assolvimento alla fine del biennio, solleciterà i membri all'adempimento di tale obbligo.

La CSP segnala al collegio dei probiviri e al CD i casi di inadempimento.

Avvertimenti

La CSP esaminerà la documentazione inviata, conservandola in un archivio informatico dedicato. I Membri sono tenuti a conservare l'originale degli attestati di partecipazione almeno fino alla fine del biennio successivo a quello di effettuazione del Corso.

Biennio di riferimento

In questa fase iniziale, il periodo inizierà il 1° dicembre 2014 e si concluderà il 31 dicembre2016 per i colleghi già membri. Le giornate di formazione per i nuovi membri saranno calcolate proporzionalmente in modo da arrivare a scadenza il 31 dicembre 2016.

Regolamento sullo Sviluppo Professionale di AIIC ITALIA

(STRALCIO)

Art.2.1 Numero di giornate da effettuare

Tutti i Membri sono tenuti ad effettuare almeno 4 giornate di formazione permanente obbligatoria ogni due anni avendo cura di abbracciare, nella misura del possibile, le lingue della propria combinazione linguistica.

Art. 2.2 Criteri di Equivalenza

I Criteri di Equivalenza delle iniziative, eventi e corsi di Formazione cui dovranno attenersi sia la CSP sia i Membri di AIIC Italia sono i seguenti:

Convegni, seminari e corsi:

½ giornata di formazione corrisponde ad un minimo di 3 ore;[1]

1 giornata di formazione corrisponde ad un minimo di 6 ore;[1]

Corsi di lingue collettivi: 12 ore corrispondono ad 1 giornata di formazione

Corsi di lingue individuali: 6 ore corrispondono ad una giornata di formazione

Webinar, corsi on line: una giornata di formazione corrisponde ad un minimo di 6 ore;

Corsi, webinar, seminari, conferenze di durata inferiore a ½ giornata: saranno accettati esclusivamente se accompagnati da un attestato di partecipazione recante il numero di ore accreditabili.

Il membro richiedente dovrà provvedere ad accumulare un numero di certificati sufficiente a formare almeno ½ giornata e dovrà inviarli tutti insieme alla CSP.

La CSP non accetta riconoscimenti parziali o in attesa di completamento.

Art. 2.3 Formazione peer-to-peer

AIIC Italia promuove la formazione tra pari e incoraggia i propri membri che possiedano competenze specifiche a trasmetterle agli associati con apposite iniziative formative. In questi casi la CSP riconosce al Membro formatore la metà del valore riconosciuto al corso tenuto.

Art. 3 Tipologie di eventi formativi

AIIC Italia considera accreditabili:

le iniziative e i corsi di formazione e sviluppo professionale organizzati dall'Association Internationale des Interprètes de Conférence (AIIC) o dalle Regioni AIIC, in Italia e all'estero;

le iniziative di formazione organizzate dalla Commissione Sviluppo Professionale di AIIC Italia;

le iniziative di formazione di organizzazioni internazionali e sovranazionali, in Italia e all'estero;

le iniziative di formazione organizzate da Membri di AIIC o da raggruppamenti e consorzi di Membri, in Italia e all'estero;

le iniziative di formazione organizzate da altre Associazioni di interpreti, in Italia e all'estero;

le iniziative di formazione organizzate da università, imprese, altri enti o associazioni, in Italia e all'estero;

i corsi su internet, i webinar e le conferenze in rete i cui contenuti siano pertinenti allo sviluppo professionale dell'interprete di Conferenza.

I corsi o le iniziative formative di tipo tematico a carattere ripetitivo e aventi il medesimo contenuto saranno riconosciuti solo una volta.

[1] La durata minima di tre/sei ore si applica di norma a corsi caratterizzati da un elevato grado di intensità e interattività (laboratori di interpretazione, traduzione e linguistici).

Testo Regolamento dello Sviluppo Professionale


Recommended citation format:
AIIC. "Procedura semplificata". aiic-italia.it March 21, 2015. Accessed July 28, 2017. <http://aiic-italia.it/p/7200>.